Vittime di un virus e della plastica, ecco cosa sta uccidendo le balene

0
162

Un quarto dei cetacei analizzati spiaggiati lungo le nostre coste negli ultimi anni è morto per cause imputabili all’uomo, in particolare interazioni con attività di pesca. Ma ora a minacciarle ci sono anche la plastica e un virus che preoccupa gli scienziati. Lo rileva un rapporto sulle principali cause di spiaggiamento dei cetacei lungo le coste italiane commissionato da Greenpeace ai veterinari del dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione dell’Università di Padova.

L’articolo completo su www.ambiente.tiscali.it