Gene editing e algoritmi predittivi per fermare la piaga delle cavallette

0
170

Il 2020 verrà ricordato come un anno funesto sotto molti aspetti, non ultimo quello delle invasioni delle cavallette in più zone del mondo. Non solo l’Egitto, quindi, nel mirino della locusta del deserto, o più correttamente Schistocerca gregaria, ma anche vaste zone dell’Asia, dell’Africa e del Medio Oriente. Dalla fine del 2019 in queste aree si sono registrate presenze di grandi sciami di locuste, per alcuni Paesi si tratta addirittura della peggiore crisi di locuste degli ultimi 70 anni. Una vera e propria piaga con assonanze bibliche, che divora, letteralmente, le coltivazioni in pochi minuti, lasciando dietro di sé devastazione, fame e miseria, in dei territori che sono caratterizzati da fragilità economica e sociale.

L’articolo su ilbolive.unipd.it