Esame del sangue identifica precocemente i pazienti COVID che rischiano la malattia grave

0
126

Grazie a un semplice esame del sangue può essere possibile identificare i pazienti contagiati dal coronavirus SARS-CoV-2 che rischiano di sviluppare le complicazioni peggiori e potenzialmente fatali della COVID-19. L’esame, basato sul medesimo principio della PCR (reazione a catena della polimerasi) che si esegue dopo i tamponi oro-rinofaringei, è rapido e mette in evidenza il rischio qualunque sia lo stato di salute del paziente che si presenta in ospedale, anche se è giovane e sano. Pur avendo maggiori probabilità di essere aggressiva e letale negli anziani e in chi soffre di patologie pregresse (comorbilità), infatti, la COVID-19 in rari casi può scatenare una malattia gravissima e mortale anche in soggetti giovani e in salute, come testimoniano i drammatici bollettini diramati ogni giorno.

L’articolo completo su scienze.fanpage.it