Covid, blu di metilene nuova arma per bloccare infiammazione: lo studio

0
270

Una nuova arma contro Covid-19 al vaglio della ricerca. Si tratta del “blu di metilene, un vecchio farmaco utilizzato per le infezioni delle vie urinarie, il trattamento della malaria e della metaemoglobinemia. Viene inoltre usato come antidoto in alcuni tipi di avvelenamento. Entrando nel tecnico, è in grado di bloccare alla fonte la produzione di tutte e tre le categorie di sostanze responsabili della” pericolosa “reazione iperinfiammatoria”, spiegano Giulio Scigliano, della Fondazione Irccs Istituto neurologico Carlo Besta, e il fratello Giuseppe Augusto Scigliano, dentista, che hanno pubblicato su ‘ScienceDirect’ un lavoro sugli effetti del blu di metilene nel trattamento di Covid-19.

L’articolo completo su www.adnkronos.com