I bambini sono meno contagiosi degli adulti, secondo un nuovo studio

0
301

A oltre un anno dall’inizio della pandemia di COVID-19, gli scienziati non hanno ancora potuto comprendere ogni caratteristica del coronavirus SARS-CoV-2, anche a causa della breve storia naturale della malattia che provoca. Ad esempio non sappiamo con certezza quale sia la durata dell’immunità innescata dall’infezione (si ritiene almeno 6-8 mesi), così come quella indotta dai vaccini anti Covid (l’AIFA suggerisce 9-12 mesi). Un altro dettaglio “nebuloso” è relativo all’infettività dei bambini, che pur risultando sensibilmente meno colpiti dalle complicazioni riscontrabili negli adulti, in rari casi possono sperimentare un’infezione grave e purtroppo anche fatale. Secondo un nuovo studio, i piccoli sarebbero sensibilmente meno contagiosi dei grandi, pertanto gli autori della ricerca indicano che la riapertura (in sicurezza) di scuole primarie/asili nido e delle altre attività per l’infanzia andrebbe incentivata e sostenuta, proprio alla luce del rischio ridotto.

L’articolo completo su scienze.fanpage.it