All’inizio dei tumori cerebrali pediatrici

0
274

Per la prima volta hanno usato gli organoidi realizzati in laboratorio, allo scopo di ricreare tessuto cerebrale tumorale in provetta. Hanno così individuato un tipo di cellula dalla quale può avere origine il medulloblastoma, un cancro cerebrale pediatrico. Sono questi i due obiettivi raggiunti dal gruppo di ricerca dell’Università di Trento, coordinato da Luca Tiberi, coinvolto nel progetto sul medulloblastoma, il tumore maligno del sistema nervoso centrale più frequente nei bambini e nelle bambine.
Il lavoro è frutto di una collaborazione internazionale del gruppo di ricerca di Luca Tiberi, dell’Armenise-Harvard Laboratory of Brain Cancer al Dipartimento di Biologia cellulare, computazionale e integrata Cibio dell’Università di Trento, con il Centro ICM di Parigi (Paris Brain Institute-Institut du Cerveau, Sorbonne Université) e il KiTZ (Hopp Children´s Cancer Center) di Heidelberg in Germania e La Sapienza di Roma. Lo studio ha potuto contare sul sostegno della Fondazione Armenise-Harvard, di Fondazione Airc per la ricerca sul cancro e della Fondazione Caritro di Trento. Il risultato, pubblicato sulla rivista Science Advances, offre indicazioni per ipotizzare nuove terapie più mirate ed efficaci.

L’articolo completo su pressroom.unitn.it