All’ICTP di Trieste, dal 25 al 29 luglio, il workshop “Quantitative Human Ecology” per capire come affrontare le sfide globali

0
35

All’International Centre for Theoretical Physics (ICTP) di Trieste, dal 25 al 29 luglio 2022, il WorkshopQuantitative Human Ecology” riunirà scienziati di diverse discipline, dall’economia alla climatologia, per promuovere un consenso scientifico sulle sfide che sono centrali per la sostenibilità come l’aumento della disuguaglianza, le crisi demografiche, le migrazioni, la perdita di biodiversità e gli impatti dei cambiamenti climatici.

Il meeting internazionale, organizzato dalla Fondazione Internazionale Trieste (FIT), dall’International Centre for Theoretical Physics (ICTP), dal Sante Fe Institute e dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste (SISSA), è co-sponsorizzato dalla Missione USA in Italia ed è parte del ricco programma di eventi che celebrano l’Anno Internazionale delle Scienze di Base per lo Sviluppo Sostenibile proclamato dalle Nazioni Unite (IYBSSD2022)

Il workshop, altamente multidisciplinare, vedrà la partecipazione di accademici internazionali come Daniel P. Schrag, direttore dell’Harvard University Center for the Environment; Sandra Diaz, professoressa di ecologia all’Università Nazionale di Córdoba; e l’economista Partha Dasgupta dell’Università di Cambridge.

Il programma scientifico sarà arricchito da due eventi rivolti al grande pubblico:

  • Il 25 luglio, subito dopo la cerimonia di apertura del workshop, si terrà un evento dedicato all’Anno Internazionale delle Scienze di Base per lo Sviluppo Sostenibile e intitolato “Ecologia umana quantitativa: districare i determinanti della sostenibilità“. L’evento sarà trasmesso in live streaming sul canale YouTube di ICTP a partire dalle 10:30;
  • Il 27 luglio, i fisici Guido Sanguinetti della SISSA ed Elisa Omodei della Central European University saranno i protagonisti di un evento su come i Big Data stanno influenzando le nostre vite e come potrebbero essere utilizzati per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Ad aprire l’evento una breve introduzione del fisico Alessandro Vespignani della Northeastern University. L’evento (in lingua italiana) si terrà nel giardino del Museo Sartorio di Trieste a partire dalle 20:30 ed è aperto a tutti.

Clicca qui per scaricare il programma completo derl workshop