In Salute in movimento. I benefici dell’attività fisica dopo il trapianto d’organo

0
93
Small group of people running in the park in the autumn. Young people dressed in sportswear jogging together in morning.

Il Centro Nazionale Trapianti ha recentemente pubblicato il Report 2020. Attività annuale rete nazionale trapianti, da cui emerge il calo fisiologico di tutte le attività connesse alla donazione e la conseguente contrazione degli interventi, determinati dalla pandemia da Covid-19 e dalla grave pressione sulle strutture ospedaliere. Nel nostro Paese, evidenzia il rapporto, i volumi di attività sono tornati ai livelli di quattro anni fa. Se il 2019 si era concluso con la migliore prestazione di sempre in termini di trapianti eseguiti, a causa della diffusione di Sars-CoV-2 si assiste a un’inversione di tendenza: i trapianti da donatore deceduto nel 2020 sono stati 3.133 rispetto ai 3.451 del 2019; 304 contro i 363 interventi dell’anno precedente, invece, quelli da donatore vivente.

L’articolo completo su ilbolive.unipd.it