La cerealicoltura è il principale indirizzo agronomico in Veneto

0
173

Con 16.000 ettari a grano duro e 28 milioni di valore produzione, la pianura padana si candida a nuovo tavoliere d’Italia». A dichiararlo è Coldiretti analizzando la produzione di quest’anno che, dopo i timori per la siccità ad aprile, si presenta con la media delle stagioni passate. Tuttavia, il clima altalenante ha influenzato le superfici a mais che, secondo i dati forniti dall’associazione, è significativamente calato.

L’articolo completo su www.verona-in.it