Coronavirs. Intervista al Dg Scibetta (Ulss 6): “Determinante l’associazione tra scelte corrette e modello consolidato”

0
197

Ad un mese dalla ripartenza di tutte le attività ospedaliere, la Ulss 6 Euganea sta investendo in un modello organizzativo tale per cui metta a riparo gli ospedali dal rischio delle trasmissioni delle infezioni. “Ormai è chiaro che gli ospedali sono luoghi ad alto rischio biologico, cui recarsi solo in caso di necessità, mentre i servizi territoriali, che hanno avuto un ruolo fondamentale nelle strategie di contenimento della diffusione del contagio, ne sono usciti ulteriormente valorizzati e saranno sempre più importanti in futuro”, spiega Domenico Scibetta, Direttore generale dell’Ulss 6 Euganea, che ha amministrato in questi mesi la Ulss più grande del Veneto e che in questa intervista spiega come, Covid o non Covid, questa sarà l’unica strada ripercorribile se ci sarà oltre a questo, anche un investimento sul altro personale sanitario ed una continua valorizzazione sui distretti che avranno in caso di nuovi focolai o di un ritorno della pandemia un ruolo fondamentale di air – bag per gli ospedali.

L’articolo completo su www.quotidianosanita.it