Cellule umane e organelli membranosi: piccole gocce sospese utili contro tumore e SLA

0
144

Il gruppo di ricerca della Professoressa Monika Fuxreiter del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova ha recentemente definito un algoritmo che potrebbe avere un ruolo fondamentale nello sviluppo di terapie per il trattamento e la cura di patologie oncologiche e neurologiche, quali la SLA. La ricerca è stata pubblicata sull’autorevole rivista scientifica «PNAS» e vede la collaborazione del Centre for Misfolding Diseases dell’Università di Cambridge. Se ritorniamo ai nostri studi scolastici sulla struttura cellulare, ricordiamo certamente quel gran numero di organelli che popolano la cellula ciascuno sede di un processo fondamentale per l’attività vitale della cellula.

L’articolo completo su www.tecnomedicina.it